Andrea Gaio | Casa B+S - Andrea Gaio

Casa B+S

Casa B+S – Treviso

Questa nuova abitazione, attorniata dal suo giardino, sorge nelle vicinanze di Treviso all’estremità di un quartiere residenziale che si affaccia sul verde della campagna veneta. Proprio per la sua collocazione e il suo rapporto con il paesaggio è stata concepita nel rispetto dell’ambiente, utilizzando materiali e tecnologie all’avanguardia nel campo del risparmio energetico.

Particolare attenzione è stata posta nella scelta dell’isolamento esterno per garantire un alto comfort termo-acustico. Il riscaldamento e il raffrescamento dei locali interni avvengono attraverso un impianto a tutta aria che permette il controllo di temperatura e umidità per un alto risparmio energetico. Il tutto è regolato da un sistema domotico che permette anche la modulazione dell’ingresso della luce naturale azionando l’apertura e la chiusura delle tende di tutta l’abitazione. Dal punto di vista architettonico la casa si sviluppa su due piani, per questo la scala centrale diventa il vero e proprio fulcro ed elemento ordinatore degli ambienti principali dell’edificio.

Soggiorno e cucina infatti sono divisi ma nello stesso tempo valorizzati dalla scala, l’uno per la presenza dei gradini a sbalzo e delle lame di luce verticale che accompagnano alla salita, e l’altra grazie alla boiserie di rovere che oltre a rivestire la parete di sostegno della scala continua anche sulla parete della sala da pranzo accogliendo una nicchia per un monitor di grande formato. Molta cura è stata posta nella realizzazione degli arredi fissi. Il mobile del soggiorno diventa divisorio dai locali di servizio e con una nicchia si collega al mobile sottostante la televisione costituendo un elemento dal design unico. La scelta di materiali naturali come il legno, che ritroviamo non solo nel pavimento ma anche nelle travi a vista dei soffitti, nei rivestimenti delle pareti e nella maggior parte degli arredi, ben si sposa con l’idea di sostenibilità che da sempre caratterizza il progetto di questo edificio.

All’ideazione dei bagni è stata dedicata una particolare attenzione. Gli architetti hanno disegnato i mobili, gli specchi, le nicchie per appoggiare gli oggetti e studiato e scelto con i committenti i rivestimenti delle pareti, conferendo ad ogni bagno un aspetto originale ma dal design pulito.

Anche lo studio della luce e del colore sono stati molto approfonditi in quanto elementi capaci di dare grande qualità allo spazio architettonico.  I corpi illuminanti sono stati scelti e posizionati in modo da valorizzare ogni stanza e i suoi arredi appositamente studiati.

L’uso del bianco per le pareti e di alcuni colori tenui che richiamano le tinte del rovere conferiscono a tutti gli ambienti grande luminosità, accogliendo la luce naturale che entra dalle ampie vetrate.

 

“L’architettura è il gioco sapiente, rigoroso e magnifico dei volumi sotto la luce.”

Le Corbusier

 

render – Micola Mihailovic | www.henmade.it